Nitrati, indagine Ispra scagiona settore agricolo


I risultati della ricerca condotta da Ispra (Istituto superiore prevenzione e ricerca ambientale) sulle cause dell’eccesso di nitrati nelle acque superficiali e sotterranee ha documentato l’attuale sopravvalutazione dell’incidenza degli effluenti zootecnici in alcuni ambiti specifici. Di conseguenza è possibile richiedere una riduzione delle aree italiane sottoposte ai vincoli della direttiva europea sui nitrati. La zootecnia puo’ essere alleggerita da molti dei vincoli attuali, perche’ il suo apporto di nitrati e’ sensibilmente piu’ basso di quanto fin qui stimato ed altre sono le fonti inquinanti.