Al via il PSR per il biennio di transizione in Emilia Romagna


Approvato dalla Commissione europea il Programma di sviluppo rurale (Psr) della Regione Emilia-Romagna per il biennio di transizione 2021-2022, dotato di 400 milioni di euro dei quali l’83% a disposizione delle strategie di investimento delle imprese, l’11% al premio di primo insediamento dei giovani agricoltori e il restante 5% a supporto dei progetti di innovazione e ricerca.

Tra i principali capitoli di spesa vanno segnalati i finanziamenti per l’ammodernamento delle aziende agricole e agroalimentari, il sostegno alle coltivazioni bio, le risorse per l’insediamento dei giovani e gli aiuti agli imprenditori agricoli che operano in zone montane e del basso ferrarese. Attenzione ai nuovi progetti di forestazione e al contrasto al cambiamento climatico, azioni di prevenzione dei danni da fauna selvatica e per la riduzione delle emissioni di ammoniaca e per la gestione sostenibile delle risorse idriche ed alla promozione territoriale da parte dei Gal del programma Leader.

Si attendono a breve i nuovi bandi di finanziamento.

Maggiori informazioni presso i nostri uffici (Claudio 0523 335771)